mercoledì 7 settembre 2011


Come si è potuto constatare, le sperimentazioni   estive mi hanno coinvolto particolarmente nel "piccolo formato",  per lo più con soggetti tratti dal mio archivio fotografico. Negli ultimi tempi ho provato anche a dipingere ad acquerello su una base di disegno realizzato con l'inchiostro di china. A questo proposito, per deformazione professionale, ho utilizzato il rapidograph nero 0,1.

. Ma in questi ultimi frammenti ho deciso di usare il vecchio caro pennino dei miei tempi, che oggi  viene considerato quasi uno oggetto da museo. Tant'è che non si trova più in commercio quella varietà infinita di pennini di ogni misura e diversi gradi  di elasticità. 
Quest'ultima appunto è la caratteristica che distingue il pennino dal rapidograph: l'elasticità , infatti, rende possibile graduare lo spessore del tratto con la semplice pressione della mano sulla cannuccia.






frammenti: Adda
inchiostro di china nero e acquerello
12 X 8 cm


frammenti: Racconigi
inchiostro di china seppia e acquerello
7,4 X 5,5 cm



frammenti: Montemagno
inchiostro di china seppia e acquerello
14 X 10




frammenti: Lomellina
inchiostro di china seppia e acquerello
13,5 X 9,5




frammenti: bosco di Racconigi
inchiostro di china seppia e acquerello
17 X 9,5 cm

10 commenti:

  1. Piccoli ma belli e luminosi! Ciao, Arianna

    RispondiElimina
  2. Davvero dei piccoli gioielli, uno più bello dell'altro. Ciao Mario.

    RispondiElimina
  3. Your beautiful picture,feel a tender heart.
    Thank you!

    RispondiElimina
  4. Come ti ho già detto amo le possibilità grafiche del pennino e della china!
    Tra questi scelgo "Frammenti: bosco di Racconigi"...ma anche gli altri....!!!!

    RispondiElimina
  5. Bellissimi lavori, Mario, sarebbe difficile dire qual è il più bello o il più interessante. Il disegno realizzato a china aggiunge un ulteriore tocco di freschezza ai tuoi dipinti, peraltro eseguiti magistralmente come tuo solito!

    RispondiElimina
  6. Ho cominciato a disegnare col pennino quando andavo alle medie, collezionavo pennini e piume d'oca, spesso ci scrivevo anche! Qualcuno ancora ce l'ho, un bel set di calligrafia che mi hanno regalato qualche anno fa, però ho smesso di disegnare (veramente anche di dipingere) da tempo. Mi piacciono anche gli acquarelli col rapidograph, è comunque una tecnica mista molto suggestiva!

    RispondiElimina
  7. complimenti, il risultato è stupendo!

    RispondiElimina
  8. Bellissimi questi acquerelli! Amo molto quelli che gli anglossassoni chiamano "ink and wash", e i tuoi sono veramente speciali: si vede quanto sei bravo anche nel disegno... un abbraccio!

    RispondiElimina
  9. mi piacciono questi tuoi piccoli paesaggi! Luisa

    RispondiElimina
  10. @ Arianna
    Grazie e un grande ciao
    @ Tito
    detto da te è proprio un bel complimento, grazie!
    @ Miki
    thank you!
    @ Sandra
    grazie della visita e del commento!
    @ Lucia B
    sì è una bella tecnica, mi piace, grazie anche a te
    @ Geillis
    spero che questi acquarellini ti invoglino a riprendere il disegno e la pittura
    @ Marina
    Grazie!
    @ Cristina
    un abbraccio anche a te bravissima Cristina
    @ Maria Luisa
    Grazie mille!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails